Colori della Repubblica Italiana
   

Il Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (C.G.I.E.)


Il Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (C.G.I.E.),istituito con Legge 6 novembre 1989, n. 368 (modificata dalla Legge 18 giugno1998, n. 198), e regolamentato dal D.P.R. 14 settembre 1998, n. 329,  è il consulente del Governo e del Parlamento sui grandi temi di interesse per gli italiani all'estero.

Esso deriva la sua legittimità rappresentativa dall'elezione diretta da parte dei componenti dei Comites nel mondo. Il CGIE rappresenta un importante passo nel processo di sviluppo della "partecipazione" attiva alla vita politica del Paese da parte delle collettività italiane nel mondo e allo stesso tempo costituisce l'organismo essenziale per il loro collegamento con l'Italia e le sue Istituzioni.

Il Presidente è il Ministro degli Esteri.

Il CGIE si compone di 94 Consiglieri, di cui 65 eletti direttamente all'estero e 29 di nomina governativa,con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su designazione delle organizzazioni nazionali dell’emigrazione, dei partiti con rappresentanza parlamentare, dei sindacati, dei patronati e di altri organismi.

I suoi organi istituzionali sono il Comitato di Presidenza (composto, oltre che dal Ministro, dal Segretario Generale, da quattro Vice Segretari Generali e da undici rappresentanti delle varie aree geografiche); le sette Commissioni Tematiche; le tre Commissioni Continentali; i Gruppi di Lavoro e l'Assemblea Plenaria.

Il C.G.I.E. esamina i problemi delle comunità italiane all’estero, formula pareri, proposte e raccomandazioni in materia di iniziative legislative o amministrative dello Stato o delle Regioni, accordi internazionali e normative comunitarie concernenti le comunità italiane all’estero. In particolare, il CGIE esprime un parere obbligatorio sugli orientamenti del Governo concernenti le seguenti materie: stanziamenti dello Stato in favore delle comunità all’estero; programmi pluriennali e relativi finanziamenti per la politica scolastica, la formazione professionale e la tutela sociale e previdenziale; criteri per l’erogazione dei contributi ad associazioni nazionali, patronati, enti di formazione professionale, organi di stampa e di informazione; programmi radiotelevisivi per le comunità all’estero; linee di riforma dei servizi consolari, scolastici e sociali.

Il CGIE è stato completamente rinnovato il 26 giugno 2004, mentre le elezioni alle cariche interne sono state effettuate il 27 luglio 2004.Gli eletti rimarranno in carica fino al 2009. 

Il Segretario Generale è Franco Narducci, confermato nella carica elettiva per un mandato quinquennale.
Il Segretario Esecutivo del CGIE è il Ministro Plenipotenziario Bernardo Carloni. 

In territorio francese sono stati eletti 5 membri:

BECHI
Aldo (circoscrizione di Parigi),riconfermato
ERIO Carlo Domenico (ciroscr. di Lione),riconfermato
FAIS Alessandra (circoscr. di Bastia),neo eletta
FARINA Giovanni ( circoscr. di Parigi), riconfermato
TABONE Salvatore (circoscr. di Metz),neo eletto
Mappa |  Note Legali |  Credits |  F.A.Q.